img1
img2
img3

Artigianato

L’artigianato valdostano è iniziato come un’arte semplice, espressione di un mondo di valori importanti, di amore per l’ordine, per la famiglia e per le tradizioni. Ogni oggetto portava con sé, nella sua unicità, la forza espressiva di una civiltà che affrontava la vita con calma ed equilibrio, riflesso di un momento storico in cui il tempo scorreva più lento e ogni aspetto della vita umana assumeva grande importanza. I materiali utilizzati erano quelli facilmente reperibili sul territorio e quelli più comunemente e facilmente ”creabili”:  legno, tessuti, pietra, ferro, cuoio e vimini.

 

OGGETTI CREATI CON IL LEGNO

Il legno è tuttora il materiale “principe” dell’artigianato tipico: vengono creati oggetti torniti (es. la grolla, la coppa dell’amicizia, i piatti, ecc.), oggetti intagliati (con motivi ornamentali e canoni geometrici regolari), oggetti scolpiti (vengono trasformati i bozzetti naturali del legno in miscellanee di scene quotidiane e creature fantastiche), i Sabots (tradizionali zoccoli di legno), i giocattoli (primi fra tutti i caratteristici “tatà”, ossia muli – gatti – capre che vengono posti su quattro ruote), nonché i mobili (tra modernità e tradizione, alcune creazioni, pur essendo proposte in chiave moderna conservano elementi propri della memoria).

 

TESSUTI

Sono sempre più ricercati i Draps de Valgrisenche (originalissima tessitura d’abiti, coperte e tappeti, illuminate da “macchie” di colore e decori geometrici), lo Chanvre de Champorcher (lavorazione della canapa coltivata nei Comuni della bassa Valle), i  pizzi-Dentelles de Cogne (lavorazione del pizzo al tombolo) ed i Sock di Gressoney (tipiche pantofole multistrato in tessuto).

 

PIETRA LOCALE

La pietra locale, soprattutto l’ollare, dalla caratteristica colorazione verde, è stata il sostrato e la chiave di lettura nella costruzione e decorazione di piatti, ciotole, scatole e stufe tradizionali.

 

FERRO BATTUTO

Il ferro delle miniere locali ha favorito l’evoluzione di un artigianato oscillante tra la produzione di oggetti d’uso comune e la forgia di composizioni artistiche originali.

 

CUOIO 

Tradizione e creatività si incontrano anche nella lavorazione del cuoio, in forma di contenitori, accessori d’abbigliamento, finimenti e calzature.

 

VIMINI

La produzione di suggestivi contenitori di legno intrecciato, soprattutto panieri e gerle: è l’arte della vannerie.